domenica 1 giugno 2008

Il memoriale per gli omosossesuali vittime del nazismo

Un monumento agli omosessuali vittime del nazismo. E' stato inaugurato a Berlino, non lontano dalla Porta di Brandeburgo, di fronte al memoriale delle vittime ebree dell'Olocausto.

L'opera, un cubo di cemento alto cinque metri, contiene al suo interno un video che rappresenta atti d'amore tra due uomini. "Per noi è importante far vedere scene di passione tra due uomini, perché questo è il problema dell'omofobia", dice uno degli autori, Michael Elmgreen. "Puoi stabilire diritti teorici, ma alla fine tutto resta come sempre: non vogliono accettare di guardarci".

Tra il 1933 e il 1945, almeno diecimila omosessuali vennero deportati nei campi di concentramento. Fino al 1969, anno della sua abrogazione, la legge tedesca puniva l'omosessualità, che è infine stata completamente depenalizzata solo nel 1994.

2 commenti:

Keith ha detto...

Mi piace tantissimo il tuo blog! È molto informativo e sono un fan della storia. Mi piacciono i blog dove posso imparare qualcosa di nuovo.

Grazie! :)

Keith

storico ha detto...

grazie mille keith. sei davvero molto gentile